Vacanze a San Michele di Castelrotto

Escursioni sulla BullacciaLa frazione di San Michele, in ladino San Michiel, si trova tra Castelrotto e Ortisei in Val Gardena e segna il confine tra l'area di lingua madre tedesca e il comprensorio di cultura ladina nella Val Gardena.

San Michele di Castelrotto è un insediamento di circa 100 abitanti a 1.280 m s.l.m.. Alcune case e masi sparsi costituiscono, insieme alla chiesa romanica, la frazione altoatesina nei pressi di Castelrotto. Chi vuole transitare per il passo Pinei, storico passaggio per raggiungere la Val Gardena e confine tra l'area linguistica tedesca e quella ladina, deve per forza passare per questa piccola frazione.

Alloggi

Durante le vacanze a San Michele vale comunque la pena visitare la chiesa di San Michele in stile romanico. Essa viene documentata per la prima volta nel 1353; attorno al 1500 fu trasformata in stile gotico. Dalla prima fase si sono mantenuti fino ad oggi il campanile con statue in malta e le finestre ad arco a tutto sesto del XIV secolo. Sulla facciata esterna sono visibili degli affreschi risalenti al XV secolo, nonché un quadro dell'Annunciazione nella navata, attribuibile allo stile barocco.

La piccola località di San Michele in Alto Adige è anche il punto di partenza ideale per escursioni sulla Bullaccia con le famose "Panche delle Streghe", oltre che sull'Alpe di Siusi. Le "Panche delle Streghe" sono formazioni rocciose molto singolari, assomiglianti a delle poltrone pietrificate con braccioli e schienali. Numerose leggende narrano che qui si incontravano le streghe del comprensorio per le loro inquietanti riunioni notturne. 

Piccola e piacevole, come la località stessa, si presenta anche l'offerta di alloggi, come hotel e appartamenti, di San Michele di Castelrotto. Ideale soprattutto per chi ama la pace, la natura e il relax.

Highlight


 

Dem Stress entfliehen? Kastelruth!

Erleben Sie erholsame Tage in Kastelruth am Fuße des Schlerns ...